Acquari e dintorni
Ciao, finalmente ci sei. Buon divertimento ;-)

Piante: potature e riproduzione

Andare in basso

Piante: potature e riproduzione

Messaggio  Elisa il Mer Mag 11, 2011 11:56 pm

Orbene, compagni di pinna,
stamani mi sono dedicata un paio d'ore alla potatura delle piante del nostro acquario, per la massima gioia di Francesco Cool ! Prima di elencare i vari tipi di piante e relativi metodi mi piacerebbe ricordarvi l'importanza essenziale della manutenzione delle piante:
- Per loro stessa natura le piante tendono a perdere alcune foglie. Queste foglie, non ricevendo più nutrimento dalla pianta, deperiscono e marciscono. E' importante ripulire le piante da foglie marce o danneggiate, per la salute della pianta stessa e per mantenere le condizioni dell'acqua ottimali. Rifiuti organici in vasca (come le foglie marce appunto) comportano un pericoloso aumento di fosfati.
- Le nostre piante sono spesso delicate e può capitare che per portare nutrimento alle foglioline nuove, più in alto, "trascurino" le foglie più vecchie che si trovano più in basso (o più esternamente). Potare regolarmente una pianta significa non mutilarla, ma aiutarla a gestire al meglio tutte le foglie cosìcchè appaia sempre rigogliosa, robusta e armoniosa e proporzionata nella forma.
- Una potatura oculata delle nostre piante ci permette di riprodurle, ovvero ottenere tante nuove piantine "figlie".
- Una potatura iniziale e poi di mantenimento ci permette di mantenere inalterato il layout del nostro acquario.
E dopo questa rapidissima premessa, passeremo ai tagli netti! Twisted Evil

In vasca abbiamo le seguenti inquiline:

1 - Echinodorus Ozelot Rosso
2 - Cryptocoryne Wendtii brown
3 - Cryptocoryne Wendtii green
4 - Cryptocoryne Lucens
5 - Cryptocorine Parva
6 - Hygrophila Siamensis
- Cladophora
7 - Glossostigma
8 - Hemiantus
9 - Egeria Densa
10 - Anubias
11 - Anubias Barteri nana
12 - Anubias Barteri nana var. Petite


Vi posto un paio di foto di come si presentava l'acquario prima che ci mettessi le mie delicate e ponderate mani! Ho numerato le piante affinchè possiate riconoscerle!

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

1 - Echinodorus Ozelot rosso

GH: 6 - 18°d, PH: 6 - 9, Temp: 15° - 30°, Altezza raggiungibile: cm 20 - 40, Larghezza raggiungibile cm 25 - 30.

Come avrete capito dai valori consigliati sopra, è una pianta che ben si adatta alle condizioni di qualunque vasca. La crescita è molto veloce. Nel nostro caso, ho notato che la pianta perdeva il caratteristico rosso sulle foglie esterne. Le due foglie grandi che avevano raggiunto la superficie erano rovinate dalla luce, troppo vicina e le nuove foglioline alla base non riuscivano a crescere sane. Per prima cosa ho eliminato con forbici tutte le foglie rovinate dopodichè sono passata a eliminare un paio di foglie troppo grandi che assorbivano troppa energia alla pianta e, essendo la pianta da posizione centrale, mettevano in ombra buona parte della vasca. La potatura per l'Echinodorus è importante ma non deve mai essere drastica perchè la pianta può andare in sofferenza.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Come vedete dalle foto, il taglio deve assolutamente essere netto per ridurre al minimo lo stress per la pianta. Quindi mai usare mani o utensili poco affilati.
La pianta non è stata riprodotta poichè si riproduce per scapo fiorifero che non ha ancora sviluppato. Qualcuno la riproduce per stolone (ma anche questo mancava) o per taglio netto del rizoma ma non ho ritenuto la pianta abbastanza forte da essere divisa in due.

In sequenza 2-3-4-5 - Cryptocoryne Wendtii brown, green, Lucens e Parva

GH: 6-7°d, PH: 6,4 - 7,2, Temperatura: 22-26°, dimensioni raggiungibili: variabili.

Le Cryptocoryne sono estremamente suscettibili alle condizioni dell'acquario. Non è raro vedere una Cryptocoryne fortemente sofferente dopo l'inserimento in vasca: questo è semplicemente derivante dal suo periodo di adattamento alle nuove condizioni. Talvolta è possibile che la pianta marcisca totalmente, perdendo tutte le foglie, per poi riprendersi buttando foglioline nuove. Da notare che le radici ramificano lungamente (vedi foto), quindi è necessaria una buona fertilizzazione dell'intero fondo.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Per le nostre mi sono limitata all'eliminazione delle foglie marcescenti. Le Cryptocoryne si riproducono per stolone: le radici ramificano nel fondo e nuove piantine "sbucano" un po ovunque. Di seguito vedete nella foto cerchiata una nuova piantina formatasi per stolone.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Le Cryptocoryne più grandi, nel nostro caso le Parva, le ho riprodotte semplicemente dividendo la pianta in due, mantenendo per ognuna delle due parti la stessa porzione di radici.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

6 - Higrophila Siamensis

GH: 15-35°d, PH:7-7,5, Temperatura:24-28°, dimensioni raggiungibili: 30-40 cm in altezza.

In condizioni ottimali cresce velocemente, necessita di frequenti cimature, per evitare che cresca troppo in altezza, snudando il fusto nelle parte inferiore, abbondante fertilizzazione. Per prima cosa ho reciso di netto tutte le foglie rovinate. Ho poi proceduto alla potatura vera e propria condotta in modo da poter riprodurre la pianta. A questo fine il ramo va tagliato sopra un internodo, come vedete nella seguente foto.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

La pianta si riproduce per talea, è quindi possibile ripiantare le cimature per ottenere nuove piantine.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

7-8 - Glossostigma e Hemiantus

GH: 5,5-7°d, PH: 6,5-7, Temperatura: 22-28°, dimensioni raggiungibili: variabili.

Queste piante vanno a costutuire i "prati" che si possono vedere in quasi tutti gli acquari olandesi e non. Vanno piantate a gruppetti di 4-5. Necessitano di una buona dose di CO2, fertilizzazione regolare e di una forte illuminazione, senza la quale cresceranno solo in altezza. La riproduzione si effettua tramite stolone (la potature regolare serve anche a stimolarle in questo senso). Purtroppo la crescita smisurata della nostra Echinodorus ha impedito a queste due piante di prendere il giusto apporto di luce, pertanto, vedendole entrambe molto deboli, mi sono limitata alla cimatura.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


9- Egeria (o Elodea) Densa

GH: 6-20°d, PH: 5-10, Temperatura:10-28°, dimensioni raggiungibili: fino a 3 metri.

E una bella pianta a stelo lungo con figlioline piccole raggruppate in 3-4 per nodo.A crescita molto rapida soprattutto se in presenza di acqua abbastanza dura,co2,fertilizzazione liquida e sottraendo di sali di calcio produce una grande quantita' di ossigeno. Con la sua consistenza delle foglioline aiuta molto il filtraggio dell'acqua e, inoltre, grazie alla sua capacità di produrre una grossa quantita' di ossigeno effettua degli effetti inibenti sulle alghe. La riproduzione avviene per talea per cui basta tagliare lo stelo appena sopra un nodo e ripiantare la cimatura. La potatura va effettuata regolarmente poichè crescendo in altezza, la pianta tende a perdere quasi completamente le foglie nella prima parte dello stelo. Importantissimo potare con un taglio molto netto poichè un taglio impreciso stressa la pianta fino a bloccarne la crescita a causa della marcescenza in corrispondenza del taglio.

10-11-12 - Anubias, Anubias Barteri nana e Anubias Barteri nana var. Petite

Non esigenti e facilmente adattabili, temperatura: 22-28°.

Piante molto robuste, a patto che il rizoma rimanga sopra il substrato, possibilmente attaccata a rocce o radici altrimenti muore. Finchè c'è acqua disponibile crescono anche sopra l'acqua: le foglie sono spesse e forti. Le Anubias prediligono l'ombra. Putroppo la nostra Anubias ha preso troppa luce e ho dovuto tagliare tre foglie troppo rovinate. Il rizoma dell'Anubias Barteri nana mi è sembrato abbastanza sviuppato da poterlo dividere e quindi, con un taglio netto, ho ottenuto due piante. Prendo un'immagine da Internet (fonte sotto la foto) perchè mi sono dimenticata di fotografare la nostra!

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Fonte: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Questo è il risultato finale:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Come potete vedere, alcune piante hanno cambiato posizione per esigenze di luce. Al momento pare vuoto ma presto le piante cresceranno nuovamente e non ci sarà altro da fare che ripotare il tutto. Causa inesperienza inziale non abbiamo gestito bene le posizioni e quindi piante bisognose d'ombra erano alla luce e viceversa e c'era veramente bisogno di rivedere alcune cose!
Saluti e pinnate a tutti! :-)

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Piante: potature e riproduzione

Messaggio  Renato il Gio Mag 12, 2011 8:18 am

Be', che dire...il solito capolavoro Wink

Cmq ho una domanda per te Elisa riguardo la Cabomba. Ho sempre saputo che questa pianta, secondo uno dei concetti che hai espresso anche tu nell'elenco delle ragioni per cui potare, per essere sempre "sana" abbia bisogno, oltre ad una buona luce e fertilizzazione dell'acqua, di una regolare potatura allorche' essa raggiunga la superficie dell'acqua. Potatura che andrebbe fatta, stando sempre a cio' che ricordo, tagliandone la prima parte a partire dall'alto (la piu' "viva") e ripiantandola nel fondo al posto di quella "vecchia" (di pianta). Da quello che sai e' ancora la procedura piu' esatta Question

P.S. Elisa potresti citare (aggiungendolo direttamente a cio' che hai scritto) anche la fonte da dove hai preso i valori chimici ideali dell'acqua per la coltivazione delle tue piante? Grazie Wink
avatar
Renato
Admin

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 31.12.09
Età : 53
Località : Chieti, Italia

Torna in alto Andare in basso

Re: Piante: potature e riproduzione

Messaggio  Elisa il Gio Mag 12, 2011 11:18 am

Premetto che, amando le foglie larghe, la Cabomba è una pianta che non mi è mai piaciuta e quindi non ne so granchè. Essendocene poi più tipi immagino ci sia da fare un distinguo tra le varie specie. Quel che sicuramente so è che, in buone condizioni di luce, con buon apporto di Co2 e fertilizzazione la pianta cresce molto velocemente. La potatura in questo caso è essenziale a fini estetici e riproduttivi (Talea, immediata piantumazione). Se dovesse mancare uno di questi fattori (Co2, nutrienti, luce), la pianta deperisce rapidamente fino alla completa marcescenza. Osserveremo dapprima un distanziamento tra gli internodi (semplicemente le foglioline di distanziano letteralmente pslelacchiando la pianta) e poi un rave deperimento del del fusto. Se ben ricordo, la Cabomba non ha un apparato radicale eccessivamente sviluppato per cui è molto facile che le vengano a mancare nutrienti (una fertilizzazione con pasticche da fondo non può bastarle ad esempio..). Questo rende la sua coltivazione adatta più agli esperti. La potatura in questo caso ci serve a ringiovanire la pianta, quindi, come dicevi tu Renato, a letteralmente sostituire i vecchi steli dannegiati.
Come vetete si comporta esattamente come L'Egeria Densa, con la differenza che non richiedendo molto dal punto di vista della chimica dell'acqua, l'Egeria si presta meglio ai neofiti ed infatti noi all'inizio, l'abbiamo, per questo preciso motivo, preferita alla Cabomba! :-)

I valori dell'acqua delle piante che abbiamo in acquario non li ho presi da nessun sito in particolare. Essendoci molte discordanze, come ben saprai, mi sono affidata alle mie conoscenze iniziali e ad una tabella fatta da Francesco, che conta l'analisi generale di una quarantina di tipi di piante (e che sta ampliando progressivamente). Onestamente darti la fonte Internet mi è impossibile :-)

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Piante: potature e riproduzione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum