Acquari e dintorni
Ciao, finalmente ci sei. Buon divertimento ;-)

Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Renato il Gio Giu 30, 2011 6:45 pm

Mi piace come si sta sviluppando questo argomento e come lo state gestendo Wink
Poi con Elisa e' come avere un esercito di esperti in un colpo solo Smile
Renato
Renato
Admin

Messaggi : 376
Data d'iscrizione : 31.12.09
Età : 54
Località : Chieti, Italia

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Francesco il Gio Giu 30, 2011 7:15 pm

Beh...magari la bottiglia potrebbe "scoppiare"...ma non ti aspettare un'esplosione eh! XD Al massimo salta il tappo e via! XD L'unico accorgimento che devi tenere è di non smuoverla troppo una volta chiusa e di lasciare spazio tra il tappo e il liquido..Tutto qui...L'attivatore batterico sarebbe utile...se tu avessi delle piante potresti avviarlo con l'ammoniaca..ma non saprei gestirla a vasca completamente spoglia... Suspect Comunque la Co2 è indispensabile per il benessere delle piante, quindi ti stra-consiglio di metterla Smile Smile Smile Smile Smile




Renato, Elisa non è un esercito di esperti, semplicemente si diverte a smontarmi! XD Very Happy

Francesco
Banned

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.05.11
Età : 27
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Gio Giu 30, 2011 7:33 pm

Francesco ha scritto:Beh...magari la bottiglia potrebbe "scoppiare"...ma non ti aspettare un'esplosione eh! XD Al massimo salta il tappo e via! XD L'unico accorgimento che devi tenere è di non smuoverla troppo una volta chiusa e di lasciare spazio tra il tappo e il liquido..Tutto qui...L'attivatore batterico sarebbe utile...se tu avessi delle piante potresti avviarlo con l'ammoniaca..ma non saprei gestirla a vasca completamente spoglia... Suspect Comunque la Co2 è indispensabile per il benessere delle piante, quindi ti stra-consiglio di metterla Smile Smile Smile Smile Smile




Renato, Elisa non è un esercito di esperti, semplicemente si diverte a smontarmi! XD Very Happy


ho trovato questo sito dove spiega esattamente come si deve fare la miscela, secondo te va bene? però il problema è il lievito di birra quello in panetto quanto ci va messo?

http://bettaitalia.interfree.it/impiantoc02gel.htm

claudio massini
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Gio Giu 30, 2011 7:41 pm

Bravo Renato, difendimi! Che Francesco legge i miei post poi viene da me e mi dice "Donna, ma cosa dici!?" Cool
Tra l'altro vorrei proporre una cosa a Claudio: invece di rispondere con post diversi per ogni domanda, se tu riuscissi a rispondere con un post solo, la discussione risulterebbe più organica, anche per eventuali ricerche sul tema, da parte di altri utenti e per evitare ripetizioni. :-)
Comunque sia.. il nome della pianta l'abbiamo scritto, è un Eleocharis di varietà Vivipara, io direi. Ma che controllino anche altri. Non penso che sia adatta al tuo genere d'acquario perchè, come notava giustamente Renato..
L'unico neo e' quel tubo di luce sistemato sul davanti perche' il filtro occupa la parte posteriore del coperchio.
E questa non è una pianta da prima posizione.
L'attivatore usalo, perchè accelererà la formazione della colonia. Sennò ti tocca aspettare a lungo. La Co2 non è responsabile dell'attecchimento delli muschi ai sassi ma concorre alla loro salute.
Pesci con Ph alto: il Guppy mi pare apprezzi.. :-) Mi pare anche i Ciclidi ma rischio di sbagliare. Farò delle ricerche!
Elisa non è un esercito di esperti, semplicemente si diverte a smontarmi!
Certo.. "la gelosiaaa, più la scacci e più l'avrai.." XD


Ultima modifica di Elisa il Gio Giu 30, 2011 7:42 pm, modificato 1 volta (Motivazione : Avevo scritto "Massimo" al posto di "Claudio". Massimo è il mio amante.. ma non ditelo a Francesco!)

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Francesco il Gio Giu 30, 2011 7:43 pm

Si si va bene. Puoi anche non mettere il colorante comunque. Dunque, io le dosi le ho adattate per una bottiglia da 1.5 litri... Ti do un suggerimento...il lievito non scioglierlo in acqua calda, ma a temperatura ambiente...Ti ci vorrà un po di più, ma non rischi che ti diventi inattivo Laughing Laughing Laughing Dunque, per le dosi...beh guarda..io con 1 litro d'acqua lo metto tutto, anche perchè una maggior quantitù di lievito implica solo una reazione innescata più velocemente...Diciamo che potresti regolarti sulla base 1 litro -> 1 panetto Very Happy Very Happy

Francesco
Banned

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.05.11
Età : 27
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Gio Giu 30, 2011 8:24 pm

Elisa ha scritto:Bravo Renato, difendimi! Che Francesco legge i miei post poi viene da me e mi dice "Donna, ma cosa dici!?" Cool
Tra l'altro vorrei proporre una cosa a Claudio: invece di rispondere con post diversi per ogni domanda, se tu riuscissi a rispondere con un post solo, la discussione risulterebbe più organica, anche per eventuali ricerche sul tema, da parte di altri utenti e per evitare ripetizioni. :-)
Comunque sia.. il nome della pianta l'abbiamo scritto, è un Eleocharis di varietà Vivipara, io direi. Ma che controllino anche altri. Non penso che sia adatta al tuo genere d'acquario perchè, come notava giustamente Renato..
L'unico neo e' quel tubo di luce sistemato sul davanti perche' il filtro occupa la parte posteriore del coperchio.
E questa non è una pianta da prima posizione.
L'attivatore usalo, perchè accelererà la formazione della colonia. Sennò ti tocca aspettare a lungo. La Co2 non è responsabile dell'attecchimento delli muschi ai sassi ma concorre alla loro salute.
Pesci con Ph alto: il Guppy mi pare apprezzi.. :-) Mi pare anche i Ciclidi ma rischio di sbagliare. Farò delle ricerche!
Elisa non è un esercito di esperti, semplicemente si diverte a smontarmi!
Certo.. "la gelosiaaa, più la scacci e più l'avrai.." XD

scusami ma non lo sapevo fare c'ho messo un po' per capirlo..

allora come si fa per fare attecchire i muschi a i sassi o legni?

ok allora aspetto le tue ricerche


Francesco ha scritto:Si si va bene. Puoi anche non mettere il colorante comunque. Dunque, io le dosi le ho adattate per una bottiglia da 1.5 litri... Ti do un suggerimento...il lievito non scioglierlo in acqua calda, ma a temperatura ambiente...Ti ci vorrà un po di più, ma non rischi che ti diventi inattivo Laughing Laughing Laughing Dunque, per le dosi...beh guarda..io con 1 litro d'acqua lo metto tutto, anche perchè una maggior quantitù di lievito implica solo una reazione innescata più velocemente...Diciamo che potresti regolarti sulla base 1 litro -> 1 panetto Very Happy Very Happy


ma per scioglierlo bisogna girarlo con un cucchiaino o spezzetarlo? e se ce ne metto mezzo?
claudio massini
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Gio Giu 30, 2011 10:49 pm

allora come si fa per fare attecchire i muschi a i sassi o legni?
Si aspetta! Razz Prendi la piantina, il sasso/legno, un filo di Nylon/cotone, leghi e attendi! Nota: al legno si attaccano prima che al sasso e il cotone dopo un pò marcisce. Io ho sempre usato cotone e problemi non ne ho avuti però è sempre bene sapere! Ci vorranno un paio di mesi circa..
I pesci che vogliono un Ph più alto sono Guppy, Molly e i Ciclidi ma questi ultimi, solo Africani. E invece co te si era parlato semmai di Apistogramma che sono SudAmericani, quindi nulla. Io continuo a consigliare Black Molly o Guppy ma questi ultimi solo se di allevamento Europeo, senza grosse selezioni estetiche.

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Gio Giu 30, 2011 11:15 pm

Elisa ha scritto:
allora come si fa per fare attecchire i muschi a i sassi o legni?
Si aspetta! Razz Prendi la piantina, il sasso/legno, un filo di Nylon/cotone, leghi e attendi! Nota: al legno si attaccano prima che al sasso e il cotone dopo un pò marcisce. Io ho sempre usato cotone e problemi non ne ho avuti però è sempre bene sapere! Ci vorranno un paio di mesi circa..
I pesci che vogliono un Ph più alto sono Guppy, Molly e i Ciclidi ma questi ultimi, solo Africani. E invece co te si era parlato semmai di Apistogramma che sono SudAmericani, quindi nulla. Io continuo a consigliare Black Molly o Guppy ma questi ultimi solo se di allevamento Europeo, senza grosse selezioni estetiche.


il filo da pesca può andare? quindi ce la posso mettere la riccia e mi attecchira wowww so felice


ma come posso fare per abbasere il ph?
claudio massini
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Renato il Ven Lug 01, 2011 4:42 am

Elisa ha scritto:Io continuo a consigliare Black Molly o...
Onestamente sui Black Mollies in 30 litri d'acqua avrei qualche dubbio...sono pesci bellissimi ma che crescono assai se ben tenuti. Poi i maschi sono anche un tantino litigiosi tra di loro. Cmq con questi pesci si hanno ancora oggi non pochi problemi di allevamento. Decisamente prediligerebbero un'acqua quasi salmastra (cioe' con aggiunte di sale) per poter vivere bene. Altrimenti andrebbero incontro abbastanza facilmente a malattie parassitarie cutanee tipo l'icthyo. E mi sembra che il sale non andrebbe tanto d'accordo con l'idea di Claudio di avere un piccolo plantacquario Smile

Piuttosto, dopo il suggerimento sui Guppies, ti suggerirei Claudio altre due specie di Poecilidi molto facili da tenere e suggestivi come colori: quelli che volgarmente vengono chiamati "Portaspada" (Xiphophorus helleri) o i piu' classici "platies". Se non eccedessi nel numero potresti tenerli anche insieme. Da escludere, per esperienza personale, la convivenza di una o di entrambe queste due specie con i Guppies: ne farebbero le spese le loro bellissime code Wink Tieni presente pero' che se ti orientassi sui soli (perche' no?) "Portaspada" dovresti ospitare piu' femmine che maschi, in quanto quest'ultimi sono abbastanza cattivelli tra di loro allorche' scarseggino femmine da conquistare (della serie: non si puo' volere tutto dalla vita Smile ). Aggiungo, e chiudo, che per allevare queste tre specie (Guppies, Platies e Portaspada) non occorre un'acqua particolare se non quella che esce dal rubinetto di casa tua, ovviamente da stagionare un poco tramite i prodotti del settore. In piu' non toccano le piante e fanno sempre figli Smile Pero', come ti scriveva anche Elisa, sarebbe assolutamente necessario che tu li acquistassi di produzione europea. A meno di non avere continui problemi "sanitari" con quelli di origine asiatica. E tu non vuoi problemi, vero Question Wink
Renato
Renato
Admin

Messaggi : 376
Data d'iscrizione : 31.12.09
Età : 54
Località : Chieti, Italia

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Ven Lug 01, 2011 9:40 am

E mi sembra che il sale non andrebbe tanto d'accordo con l'idea di Claudio di avere un piccolo plantacquario
Decisamente no :-)
Però, Renato, io non so quale sia la situazione in Usa, ma in Italia, almeno in Toscana, se ne vedono pochi di Molly "originali". Sono selezionati per rimanere piccoli, da qui la mia convinzione che non crescessero molto.. sono snaturati in acque solo dolci, vivono dalla nascita in acquari piccoli e di comunità! E alla luce di tutto questo, grazie della tua perla sull'allevamento di Black Molly perchè stavo quasi per comprarmene 100! No scherzo, però li avevo mal valutati.. traviata dalle esperienze lette in Internet! :-) Quindi niente Black Molly!
Per i Portaspada pensavo ci volesse più litraggio e invece i Platy.. certe volte ho letto che altro non sono i Molly Balloon, ma è vero?

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Ven Lug 01, 2011 12:39 pm

Renato ha scritto:
Elisa ha scritto:Io continuo a consigliare Black Molly o...
Onestamente sui Black Mollies in 30 litri d'acqua avrei qualche dubbio...sono pesci bellissimi ma che crescono assai se ben tenuti. Poi i maschi sono anche un tantino litigiosi tra di loro. Cmq con questi pesci si hanno ancora oggi non pochi problemi di allevamento. Decisamente prediligerebbero un'acqua quasi salmastra (cioe' con aggiunte di sale) per poter vivere bene. Altrimenti andrebbero incontro abbastanza facilmente a malattie parassitarie cutanee tipo l'icthyo. E mi sembra che il sale non andrebbe tanto d'accordo con l'idea di Claudio di avere un piccolo plantacquario Smile

Piuttosto, dopo il suggerimento sui Guppies, ti suggerirei Claudio altre due specie di Poecilidi molto facili da tenere e suggestivi come colori: quelli che volgarmente vengono chiamati "Portaspada" (Xiphophorus helleri) o i piu' classici "platies". Se non eccedessi nel numero potresti tenerli anche insieme. Da escludere, per esperienza personale, la convivenza di una o di entrambe queste due specie con i Guppies: ne farebbero le spese le loro bellissime code Wink Tieni presente pero' che se ti orientassi sui soli (perche' no?) "Portaspada" dovresti ospitare piu' femmine che maschi, in quanto quest'ultimi sono abbastanza cattivelli tra di loro allorche' scarseggino femmine da conquistare (della serie: non si puo' volere tutto dalla vita Smile ). Aggiungo, e chiudo, che per allevare queste tre specie (Guppies, Platies e Portaspada) non occorre un'acqua particolare se non quella che esce dal rubinetto di casa tua, ovviamente da stagionare un poco tramite i prodotti del settore. In piu' non toccano le piante e fanno sempre figli Smile Pero', come ti scriveva anche Elisa, sarebbe assolutamente necessario che tu li acquistassi di produzione europea. A meno di non avere continui problemi "sanitari" con quelli di origine asiatica. E tu non vuoi problemi, vero Question Wink


il problema sarà trovarli di produzione europea..se no un bel betta?

cmq per il futuro quando le piante saranno cesciute tanto da poter ricreare nascondigli potrò metterci una bella coppia di ramirezi da soli?


per elisa come faccio ad abbassargli il ph?
claudio massini
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Ven Lug 01, 2011 3:04 pm

il problema sarà trovarli di produzione europea..
Claudio, io non direi proprio! Ce ne sono eccome in commercio, sono solo """meno""" belli. Meno selezionati esteticamente. Il trucco sta nel non farsi affascinare da colori affatto naturali, tutto qua. Il nostro mercato di Guppies non dipende da quello asiatico, per fortuna nostra e scorno loro!
se no un bel betta?
Sennò un bel Betta! Ma uno! E non in compagnia! Ho pagato sulla sua pelle lo stress dell'acquario di comunità sul Betta Splendens.
cmq per il futuro quando le piante saranno cesciute tanto da poter ricreare nascondigli potrò metterci una bella coppia di ramirezi da soli?
Io direi proprio di no! Very Happy I Ramirezi hanno bisogno di più spazio. 30 litri sono esigui per qualsiasi pesce.. Inoltre i Ramirezi sono Ciclidi Sudamericani, vogliono acque con Ph più basso rispetto agli Africani. Non hai neanche i valori dell'acqua adatti per i Ramirezi, insomma! Very Happy Ci sono cose che non si possono proprio fare..
.. a meno che..
come faccio ad abbassargli il ph?
Bella domanda: Co2+osmosi, Co2+torba, prodotti chimici.. NON ti consiglio in nessun modo nessuna di queste soluzioni e ti spiego perchè: in acquario i valori chimici dell'acqua sono strettamente interdipendenti. Tu puoi buttare quel che vuoi nella tua vasca, ma valori altri di Gh e soprattutto Kh, non ti permetteranno mai di portare il valore di Ph di tanto sotto al valore di partenza!
Da questo deduciamo che l'operazione per abbassare il Ph comincia con l'abbassare il Kh.
Quindi, abbassare il Kh: come si fa? Torba (con conseguente colorazione dell'acqua) o osmosi.. il che significa controlli continui, impianto a osmosi o acquisto dell'acqua in negozio e soprattutto significa valori instabili.
Come prodotto chimico io conosco solo il Ph minus della Sera ma è uno specchietto per allodole! Ti piega all'uso costante di questo prodotto che costa tanto e rende il Ph instabile, vsto che le concentrazioni del prodotto in vasca variano tra una somministrazione e l'altra. Se usi solo la Co2, avrai una variazione massima di 0,5 punti.. noi non siamo mai riusciti ad ottenere variazioni maggiori. Allora dammi retta, il tuo acquedotto ti fornisce un acqua di un certo tipo, scegli pesci in base all'acqua! Non cercare di cambiarla perchè non riusciresti a mantenere stabili i valori, sono troppe le cose da controllare: al variare di un valore, variano gli altri. L'acquario è una "cosa" viva e incontrollabile, a meno di una grande esperienza. Tra qualche tempo se ancora avrai voglia di Ram, prenderai una vasca più grande e saprai come fare per portare i valori chimici dell'acqua a quelli che desideri e con STABILITA'. Sono sincera, adesso penso che sia improbabile un risultato così.
I pesci sono abitudinari, sbalzi di valori li portano a malattie e morte con una semplicità disarmante: come disse Renato tempo fa, meglio una piccola alterazione costante che un valore praticamente giusto, ma che varia di continuo! Ci sono tantissimi pesci, su!

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Ven Lug 01, 2011 4:15 pm

Elisa ha scritto:
il problema sarà trovarli di produzione europea..
Claudio, io non direi proprio! Ce ne sono eccome in commercio, sono solo """meno""" belli. Meno selezionati esteticamente. Il trucco sta nel non farsi affascinare da colori affatto naturali, tutto qua. Il nostro mercato di Guppies non dipende da quello asiatico, per fortuna nostra e scorno loro!
se no un bel betta?
Sennò un bel Betta! Ma uno! E non in compagnia! Ho pagato sulla sua pelle lo stress dell'acquario di comunità sul Betta Splendens.
cmq per il futuro quando le piante saranno cesciute tanto da poter ricreare nascondigli potrò metterci una bella coppia di ramirezi da soli?
Io direi proprio di no! Very Happy I Ramirezi hanno bisogno di più spazio. 30 litri sono esigui per qualsiasi pesce.. Inoltre i Ramirezi sono Ciclidi Sudamericani, vogliono acque con Ph più basso rispetto agli Africani. Non hai neanche i valori dell'acqua adatti per i Ramirezi, insomma! Very Happy Ci sono cose che non si possono proprio fare..
.. a meno che..
come faccio ad abbassargli il ph?
Bella domanda: Co2+osmosi, Co2+torba, prodotti chimici.. NON ti consiglio in nessun modo nessuna di queste soluzioni e ti spiego perchè: in acquario i valori chimici dell'acqua sono strettamente interdipendenti. Tu puoi buttare quel che vuoi nella tua vasca, ma valori altri di Gh e soprattutto Kh, non ti permetteranno mai di portare il valore di Ph di tanto sotto al valore di partenza!
Da questo deduciamo che l'operazione per abbassare il Ph comincia con l'abbassare il Kh.
Quindi, abbassare il Kh: come si fa? Torba (con conseguente colorazione dell'acqua) o osmosi.. il che significa controlli continui, impianto a osmosi o acquisto dell'acqua in negozio e soprattutto significa valori instabili.
Come prodotto chimico io conosco solo il Ph minus della Sera ma è uno specchietto per allodole! Ti piega all'uso costante di questo prodotto che costa tanto e rende il Ph instabile, vsto che le concentrazioni del prodotto in vasca variano tra una somministrazione e l'altra. Se usi solo la Co2, avrai una variazione massima di 0,5 punti.. noi non siamo mai riusciti ad ottenere variazioni maggiori. Allora dammi retta, il tuo acquedotto ti fornisce un acqua di un certo tipo, scegli pesci in base all'acqua! Non cercare di cambiarla perchè non riusciresti a mantenere stabili i valori, sono troppe le cose da controllare: al variare di un valore, variano gli altri. L'acquario è una "cosa" viva e incontrollabile, a meno di una grande esperienza. Tra qualche tempo se ancora avrai voglia di Ram, prenderai una vasca più grande e saprai come fare per portare i valori chimici dell'acqua a quelli che desideri e con STABILITA'. Sono sincera, adesso penso che sia improbabile un risultato così.
I pesci sono abitudinari, sbalzi di valori li portano a malattie e morte con una semplicità disarmante: come disse Renato tempo fa, meglio una piccola alterazione costante che un valore praticamente giusto, ma che varia di continuo! Ci sono tantissimi pesci, su!



è si magari un bel betta..credo proprio che andrò per il betta


nemmeni facendo i cambi più spessi con l'acqua osmotica ci riuscirei?
claudio massini
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Ven Lug 01, 2011 8:38 pm

Neutral Neutral Neutral Claudio non è questione che non ci riesci, per carità, non ho mai detto questo! Erano difficoltà e rischio che ti stavo segnalando.
E' che per variare un valore, devi riuscire a variare anche gli altri, con costanza! Puoi farlo, ma rischi che senza l'adeguata esperienza e conoscenza ti venga fuori un troiaio, ecco tutto. Gestire un acquario non è la cosa più automatica del mondo e te ne renderai conto tu stesso.
Poi, "cambi più spessi"? Attento a questo perchè non è che un cambio più sostanzioso o più ravvicinato risolve in modo migliore il problema! Il cambio è una parte importante ed è da fare oculatamente, non a propiro piacimento! :-) Vedi, nell'acquario non ci sono solo pesci, c'è tutto un ecosistema da tenere in vita ed è necessario ai pesci. C'è ecosistema senza pesci ma non pesci senza ecosistema. :-) Insomma, non puoi cambiare 20 litri su 30 ogni 2 giorni (a meno di casi eccezionali ma non è questa la sede..) per esempio, perchè andresti a disturbare la colonia batterica, ti si alzerebbero i nitriti.. etc etc etc..
Se peròvuoi tentare ciò, che ti devo dire.. :-) il mio consiglio è di, ALMENO PER I PRIMI TEMPI, fare esperienza di base. Poi quando saprai gestirti e gestire meglio nulla ti vieta di provare e riuscire!
Parti dal semplice, dammi retta! :-) Ci sono già abbastanza cose da "imparare a fare".. :-)
Hai messo l'attivatore batterico?

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Sab Lug 02, 2011 12:21 am

Elisa ha scritto: Neutral Neutral Neutral Claudio non è questione che non ci riesci, per carità, non ho mai detto questo! Erano difficoltà e rischio che ti stavo segnalando.
E' che per variare un valore, devi riuscire a variare anche gli altri, con costanza! Puoi farlo, ma rischi che senza l'adeguata esperienza e conoscenza ti venga fuori un troiaio, ecco tutto. Gestire un acquario non è la cosa più automatica del mondo e te ne renderai conto tu stesso.
Poi, "cambi più spessi"? Attento a questo perchè non è che un cambio più sostanzioso o più ravvicinato risolve in modo migliore il problema! Il cambio è una parte importante ed è da fare oculatamente, non a propiro piacimento! :-) Vedi, nell'acquario non ci sono solo pesci, c'è tutto un ecosistema da tenere in vita ed è necessario ai pesci. C'è ecosistema senza pesci ma non pesci senza ecosistema. :-) Insomma, non puoi cambiare 20 litri su 30 ogni 2 giorni (a meno di casi eccezionali ma non è questa la sede..) per esempio, perchè andresti a disturbare la colonia batterica, ti si alzerebbero i nitriti.. etc etc etc..
Se peròvuoi tentare ciò, che ti devo dire.. :-) il mio consiglio è di, ALMENO PER I PRIMI TEMPI, fare esperienza di base. Poi quando saprai gestirti e gestire meglio nulla ti vieta di provare e riuscire!
Parti dal semplice, dammi retta! :-) Ci sono già abbastanza cose da "imparare a fare".. :-)
Hai messo l'attivatore batterico?



ok allora vado per gradi..oggi non sono potuto passare dal negozio..
claudio massini
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Sab Lug 02, 2011 12:44 am

Quando ci passerai, acquista le seguenti cose:
- piante: rima le metti meglio é! Ti aiuteranno nella maturazione del filtro e cominceranno a crescere creando l'ambiente più adatto alle belve!
- attivatore batterico: non farti vendere cose ultracostose che promettono miracoli e acquari pronti in due giorni! Questo non è fisicamente possibile e il mese canonico è da attendere! Acquista un prodotto economico, per esempio il Filter Star JBL. Costa veramente pochissimo, sui 4 Euro, ed è perfetto, sia per partire, sia come eventuale mantenimento della flora batterica, se e quando vorrai farlo! L'attivatore, però, non è strettamente necessario quindi a te la scelta! Diciamo che può essere un piccolo aiuto per velocizzare le cose :-)
- mangime: anche qui, non ci spendere e se ci spendi, assicurati che potrai utilizzarlo per alimentare i tuoi pesci. Esempio: sai già che prenderai tropicali, per cui non farti vendere mangime per pesci rossi! :-) A casa, metterai un pizzico di mangime nel filtro in modo da "inquinare" l'acqua e attivare il lavoro dei batteri.
Vedrai che, con questi piccoli accorgimenti, in 2-3 settimane, sarai pronto per l'inserimento dei primi pesci! :-)

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Renato il Sab Lug 02, 2011 2:37 am

Ma quant'e' brava 'sta ragazza...ma come diavolo fai a sapere tutte queste cose a poco piu' di un anno dal tuo primo acquario Question Surprised
p.s. "give me your fin...nogging..." Wink

Ok, scusate per l'OT...continuate pure Smile
Renato
Renato
Admin

Messaggi : 376
Data d'iscrizione : 31.12.09
Età : 54
Località : Chieti, Italia

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Renato il Sab Lug 02, 2011 3:05 am

Elisa ha scritto:Però, Renato, io non so quale sia la situazione in Usa, ma in Italia, almeno in Toscana, se ne vedono pochi di Molly "originali". Sono selezionati per rimanere piccoli, da qui la mia convinzione che non crescessero molto.. sono snaturati in acque solo dolci, vivono dalla nascita in acquari piccoli e di comunità!
Sicuramente hai ragione...i Black Mollies a cui mi riferisco io raggiungono i 6-7 cm di lunghezza i maschi e gli 8-9 cm le femmine. E sono di una bellezza incredibile...con quel nero pece vellutato e quelle pinne dorsali nei maschi quasi a mo di vele drunken

Elisa ha scritto:Per i Portaspada pensavo ci volesse più litraggio e invece i Platy.. certe volte ho letto che altro non sono i Molly Balloon, ma è vero?
Anche qui hai ragione e ti/vi spieghero' il perche'. I "Portaspada" in teoria avrebbero bisogno di piu' litraggio rispetto a cio' che contiene l'acquario di Claudio perche', come gia' scritto, sono un po' litigiosi tra di loro e tra i Poecilidi sono, a sorpresa, la specie piu' territoriale che esista. Cmq, se parliamo dei veri "portaspada", anche loro raggiungerebbero dimensioni rispettabili: non tanto i maschi quanto le femmine che se tenute particolarmente bene possono arrivare a sfiorare i 9 cm di lunghezza e partorire centinaia di piccoli in una volta sola ( affraid ... Laughing ).

Riguardo ai Platies "balloon" che dire...prima di tutto che non sono i veri platies ma il risultato di incroci fatti in cattivita' partendo da alcune anomalie fisiche a carico dei pesci originari che erano (e che sono tutt'ora dato che si continuano a vendere): nanismo e deformazione ad arco della spina dorsale con conseguente protrusione all'infuori dell'apparato digerente. Ecco perche', per l'appunto, si chiamano "palloncino" commercialmente parlando. E quindi come seconda cosa che io non li comprerei mai perche' sono delle aberrazioni genetiche Wink Per inciso hanno fatto "a palloncino" anche altre specie di Poecilidi e addirittura anche alcune specie di Ciclidi centro-americani (potero' presto le foto di questi 'scempi'). Bisognerebbe dire di No sia all'acquisto di codesti pesci che di quelli colorati.
Renato
Renato
Admin

Messaggi : 376
Data d'iscrizione : 31.12.09
Età : 54
Località : Chieti, Italia

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Renato il Sab Lug 02, 2011 3:32 am

Elisa ha scritto:Sennò un bel Betta! Ma uno! E non in compagnia! Ho pagato sulla sua pelle lo stress dell'acquario di comunità sul Betta Splendens.
A questo proposito (e non solo per Elisa) ho preparato qualcosa che spero di postare tra breve ( Rolling Eyes )
Renato
Renato
Admin

Messaggi : 376
Data d'iscrizione : 31.12.09
Età : 54
Località : Chieti, Italia

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Renato il Sab Lug 02, 2011 3:42 am

Time out di nuovo Smile V'interrompo ancora un attimo per segnalarvi una curiosita' presente a pie' di pagina: c'e' un avviso di un argomento acquariologico discusso in un altro forum di acquariofilia. Questo significa che anche loro hanno un avviso di argomento simile nel loro che riguardi noi: 'sto "traffico di notizie" funziona proprio eh Question Smile

P.S. Forse sono in arrivo altri 'clienti'... Wink
P.P.S. Che squalo che sono...m'attacco a tutto Laughing
Renato
Renato
Admin

Messaggi : 376
Data d'iscrizione : 31.12.09
Età : 54
Località : Chieti, Italia

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Sab Lug 02, 2011 10:37 am

Fiiiin... nogging! Comunque son 4 mesi e mezzo! Very Happy Ci siamo regalati l'acquario a Febbraio, per San Valentino! In realtà è stata una passione folgorante, come una canzone bellissima di cui impari subito il testo! Ma sarò romantica!? A proposito, il prossimo San Valentazzo, ricordatemi di spendere meno! Rolling Eyes
Black Mollies a cui mi riferisco io raggiungono i 6-7 cm di lunghezza i maschi e gli 8-9 cm le femmine.
Ehehehheheehe.. già li volevo, ora si che ho gli occhi a cuoricino! I love you I love you I love you
Bisognerebbe dire di No sia all'acquisto di codesti pesci che di quelli colorati.
cheers è proprio il discorso che accennavamo pochi post fa a proposito dei Guppy asiatici. Saranno anche più belli ma con queste selezioni al limite della cattiveria, perdono tanto in salute! Su certe mutazioni, vedi i Molly Balloon, non si riesce neanche a dignosticare una costipazione, una gravidanza.. se non peggio. L'uomo fa ludibrio di ludico, con le sue pretese di onnipotenza sulla natura!
'sto "traffico di notizie" funziona proprio eh
afro Diciamo che con questo correlato, ci è andata meglio e più castamente del solito! geek

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Sab Lug 02, 2011 1:00 pm

Elisa ha scritto:Quando ci passerai, acquista le seguenti cose:
- piante: rima le metti meglio é! Ti aiuteranno nella maturazione del filtro e cominceranno a crescere creando l'ambiente più adatto alle belve!
- attivatore batterico: non farti vendere cose ultracostose che promettono miracoli e acquari pronti in due giorni! Questo non è fisicamente possibile e il mese canonico è da attendere! Acquista un prodotto economico, per esempio il Filter Star JBL. Costa veramente pochissimo, sui 4 Euro, ed è perfetto, sia per partire, sia come eventuale mantenimento della flora batterica, se e quando vorrai farlo! L'attivatore, però, non è strettamente necessario quindi a te la scelta! Diciamo che può essere un piccolo aiuto per velocizzare le cose :-)
- mangime: anche qui, non ci spendere e se ci spendi, assicurati che potrai utilizzarlo per alimentare i tuoi pesci. Esempio: sai già che prenderai tropicali, per cui non farti vendere mangime per pesci rossi! :-) A casa, metterai un pizzico di mangime nel filtro in modo da "inquinare" l'acqua e attivare il lavoro dei batteri.
Vedrai che, con questi piccoli accorgimenti, in 2-3 settimane, sarai pronto per l'inserimento dei primi pesci! :-)


ok se ce la faccio stasera passo dal negozio di pesci e faccio compere..
claudio massini
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Sab Lug 02, 2011 4:07 pm

per francesco, mi potresti rispondere? rimetto la domanda...



ma per scioglierlo bisogna girarlo con un cucchiaino o spezzetarlo? e se ce ne metto mezzo?
claudio massini
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Francesco il Sab Lug 02, 2011 4:47 pm

Per scioglierlo è indifferente...io lo spezzetto e poi lo giro con un cucchiaino xD

Invece per la quantità è differente...se ne metti mezzo devi dimezzare le dosi d'acqua e di zucchero, quindi ti dimezzerà anche la durata della reazione....

Francesco
Banned

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.05.11
Età : 27
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Dom Lug 03, 2011 1:31 am

Francesco ha scritto:Per scioglierlo è indifferente...io lo spezzetto e poi lo giro con un cucchiaino xD

Invece per la quantità è differente...se ne metti mezzo devi dimezzare le dosi d'acqua e di zucchero, quindi ti dimezzerà anche la durata della reazione....

ma in quella ricetta viene sciolto in 750 ml quindi ce ne andrà di meno..no?
claudio massini
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum