Acquari e dintorni
Ciao, finalmente ci sei. Buon divertimento ;-)

Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Pagina 2 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Mar Giu 28, 2011 3:15 pm

Claudio, mi sembra che il negoziante dal quale ti servi, sia molto impreparato. O orse vuole solo vendere. Possibile che questi pescivendoli non riescano a comprendere che un cliente si affilia solo se si trova bene, e con consigli di questo genere si può andare incontro solo a difficoltà? Cioè, non ho parole! Evil or Very Mad
Da principio:
- I Betta sono quelli che TENGONO nei vasi. Vasi, bicchieri, cubetti. C'è una discussione, qua sul Forum, su questo argomento. C'è chi ritiene migliori spazi angusti per questo pesce e chi invece preferisce spazi più ampi. Nota che, un conto è uno spazio relativamente piccolo, un conto è un vasetto. Quest'ultima è una cattiveria inutile.
- Il negoziante non ti deve dire se va bene, perchè per lui che ti deve vendere pesci il prima possibile e il più possibile, va bene sicuramente! Chiedi i numeri. I numero di No2, No3, PH, Gh e Kh. Vediamo se vanno così bene! Non sono passate neanche due settimane dall'avvio del filtro.. vorrei proprio vederli sti valori se vanno bene! Con buona probabilità non sei ancora nel picco di No2 e con altrettanta buona probabilità lo avrai tra un pò, visto che l'acquario è sguarnito di piante. A proposito, hai usato attivatori batterici e l'espediente del mangime nel filtro?
- Il tizio del negozio ha consigliato Ramirezi: cos'è, costano di più? Una coppia di Ramirezi, come avevamo già detto, in 30 litri non ci possono stare. Che che ne dica il tizio, no, non si tengono in così pochi litri. Come ti spiegavo qualche post fa, nei Ram la coppia non si forma in modo così automatico. Per la femmina vivere in 30 litri scarsamente piantumati (perchè le piante hanno bisogno di un minimo di tempo per crescere!) sarebbe davvero una situazione oltremodo stressante. Il negoziante può dire ciò che vuole, ma ne capisce il giusto!
- Le striscette costano poco e durano molto! Da acquistare preferibilmente la confezione 7 in 1. Qualora dovesse dirti che le striscette specifiche sono migliori, non fidarti: sono esattamente la stessa identica cosa. Costano solo di più!
- Le piante: perchè non scegli il tipo di pesce da inserire e poi ti regoli di conseguenza sulle piante? Hanno tutti esigenze diverse! Un Betta non starebbe bene con Cryptocoryne ed Egeria. Un Cory non starebbe bene con Anubias. Etc.
- Il legno: lo devi scortecciare e bollire almeno un'ora, ovviamente in una pentola. A meno che tu non abbia mire da fachiro! Dopo questo va tenuto in ammollo fino a che non si impregna d'acqua e va a fondo. Se hai fretta inseriscilo pure dopo la bollitura, tenendolo fermo o con un sasso (NON CALCAREO) o con del silicone (rigorosamente non colorato e acetico!). E una cosa: Francesco scriveva
Allora, il legno si, lo devi bollire per far morire i tanini del legno che potrebbero crearti molti problemi in vasca...
No! XD Il legno lo devi bollire per sterilizzarlo. I tannini non possono morire, non essendo vivi, ne tantomeno sono dannosi, anzi! Il tannino è una sostanza che si trova nei vegetali e insieme agli acidi umici (altra sostanza rilasciata dai nostri legni) è assolutamente benefico per la salute dei nostri pesci. Unico inconveniente, acqua ambrata, se non ti piace. :-)
- Impianto Co2: si, noi ce l'abbiamo artigianale e c'è anche la ricetta sul Forum, mi pare nello spazio di Luca. Funziona, ma senza piante finisci solo per inquinare l'acqua! :-)
Stai attento che l'acquario è un ecosistema delicato e quel negoziante non m da tanta fiducia con queste uscite. Meglio pazientare e fare un bel lavoro visto che poi dobbiamo ospitare esseri viventi.. che dici? :-)

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Mar Giu 28, 2011 4:28 pm

Elisa ha scritto:Claudio, mi sembra che il negoziante dal quale ti servi, sia molto impreparato. O orse vuole solo vendere. Possibile che questi pescivendoli non riescano a comprendere che un cliente si affilia solo se si trova bene, e con consigli di questo genere si può andare incontro solo a difficoltà? Cioè, non ho parole! Evil or Very Mad
Da principio:
- I Betta sono quelli che TENGONO nei vasi. Vasi, bicchieri, cubetti. C'è una discussione, qua sul Forum, su questo argomento. C'è chi ritiene migliori spazi angusti per questo pesce e chi invece preferisce spazi più ampi. Nota che, un conto è uno spazio relativamente piccolo, un conto è un vasetto. Quest'ultima è una cattiveria inutile.
- Il negoziante non ti deve dire se va bene, perchè per lui che ti deve vendere pesci il prima possibile e il più possibile, va bene sicuramente! Chiedi i numeri. I numero di No2, No3, PH, Gh e Kh. Vediamo se vanno così bene! Non sono passate neanche due settimane dall'avvio del filtro.. vorrei proprio vederli sti valori se vanno bene! Con buona probabilità non sei ancora nel picco di No2 e con altrettanta buona probabilità lo avrai tra un pò, visto che l'acquario è sguarnito di piante. A proposito, hai usato attivatori batterici e l'espediente del mangime nel filtro?
- Il tizio del negozio ha consigliato Ramirezi: cos'è, costano di più? Una coppia di Ramirezi, come avevamo già detto, in 30 litri non ci possono stare. Che che ne dica il tizio, no, non si tengono in così pochi litri. Come ti spiegavo qualche post fa, nei Ram la coppia non si forma in modo così automatico. Per la femmina vivere in 30 litri scarsamente piantumati (perchè le piante hanno bisogno di un minimo di tempo per crescere!) sarebbe davvero una situazione oltremodo stressante. Il negoziante può dire ciò che vuole, ma ne capisce il giusto!
- Le striscette costano poco e durano molto! Da acquistare preferibilmente la confezione 7 in 1. Qualora dovesse dirti che le striscette specifiche sono migliori, non fidarti: sono esattamente la stessa identica cosa. Costano solo di più!
- Le piante: perchè non scegli il tipo di pesce da inserire e poi ti regoli di conseguenza sulle piante? Hanno tutti esigenze diverse! Un Betta non starebbe bene con Cryptocoryne ed Egeria. Un Cory non starebbe bene con Anubias. Etc.
- Il legno: lo devi scortecciare e bollire almeno un'ora, ovviamente in una pentola. A meno che tu non abbia mire da fachiro! Dopo questo va tenuto in ammollo fino a che non si impregna d'acqua e va a fondo. Se hai fretta inseriscilo pure dopo la bollitura, tenendolo fermo o con un sasso (NON CALCAREO) o con del silicone (rigorosamente non colorato e acetico!). E una cosa: Francesco scriveva
Allora, il legno si, lo devi bollire per far morire i tanini del legno che potrebbero crearti molti problemi in vasca...
No! XD Il legno lo devi bollire per sterilizzarlo. I tannini non possono morire, non essendo vivi, ne tantomeno sono dannosi, anzi! Il tannino è una sostanza che si trova nei vegetali e insieme agli acidi umici (altra sostanza rilasciata dai nostri legni) è assolutamente benefico per la salute dei nostri pesci. Unico inconveniente, acqua ambrata, se non ti piace. :-)
- Impianto Co2: si, noi ce l'abbiamo artigianale e c'è anche la ricetta sul Forum, mi pare nello spazio di Luca. Funziona, ma senza piante finisci solo per inquinare l'acqua! :-)
Stai attento che l'acquario è un ecosistema delicato e quel negoziante non m da tanta fiducia con queste uscite. Meglio pazientare e fare un bel lavoro visto che poi dobbiamo ospitare esseri viventi.. che dici? :-)


si infatti mi sembravano anche a me sofferenti i betta nel bicchiere

stasera se riesco vado a comprare queste striscette e mi fanno i test da solo...il negoziante mi ha detto di metterci i cannolicchi e di far maturare l'acqua
ora mi metto a pensare e scegliere o il betta o due guppy..se no potrei fare un acquario con solo gamberetti? che ne pensi?

ecco ieri ho messo a bagno il legno per poterlo scortecciare più facilmente e ho notato che sotto la corteccia c'è una specie di liquido gelatinoso, colloso...ma va bene lo stesso? la corteccia non la posso lasciare?

ma questo pianto co2 quanti gg dura?
avatar
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Mar Giu 28, 2011 7:03 pm

I Betta SONO sofferenti nel bicchiere! Ma via, come si può! -.-'
Far maturare l'acqua è d'obbligo e di norma ci si impiega un mese circa. Dici che il negoziante ti ha detto di mettere cannolicchi.. con quale assurda logica? Il tuo acquario, mi pare di aver visto, è completo di filtraggio meccanico e chimico. Sti cannolicchi a che altro servono?
L'acquario con solo gamberetti è carino, ci sono le Red Cherry fantastiche! Ma se ti dai agli invertebrati, che ne dici delle Ampullarie o delle Neritine? Vai a vedere che meraviglia! Diventano grosse e sono spettacolari. A dirla tutta però andrebbero evitate negli acquari nuovi perchè molto sensibili a cambiamenti nella chimica dell'acqua.
La cortecia non la puoi lasciare perchè marcisce alla svelta e ti inquinerebbe l'acqua di fosfati. Vedrai, è un pò di lavoro in più ma ti durerà tantissimo senza corteccia! Non preoccuparti per eventuali residui! Se è ben secco, dopo la bollitura sarà perfetto! Per sicurezza bollilo più a lungo ma stai tranquillo! Accortezza: la bollitura del legno rovina in modo irreparabile le pentole (di qualsiasi materiale!). Dopo è da buttare o usare solo per bollire altri legni.. :-) qundi non usare pentole nuove o se la compri pagala 5 Euro che son soldi che butti!
Per la Co2, c'è Francesco che la fa da solo.. io non ne so niente e non ho ancora capito quanto dura. Una ricetta, quella che è qui sul Forum, dovrebbe durare 25-30 giorni e il costo a bottiglia è di.. forse 1 Euro? :-) Comunque bisogna che ti scriva lui, su questo! :-)

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Mar Giu 28, 2011 11:56 pm

Elisa ha scritto:I Betta SONO sofferenti nel bicchiere! Ma via, come si può! -.-'
Far maturare l'acqua è d'obbligo e di norma ci si impiega un mese circa. Dici che il negoziante ti ha detto di mettere cannolicchi.. con quale assurda logica? Il tuo acquario, mi pare di aver visto, è completo di filtraggio meccanico e chimico. Sti cannolicchi a che altro servono?
L'acquario con solo gamberetti è carino, ci sono le Red Cherry fantastiche! Ma se ti dai agli invertebrati, che ne dici delle Ampullarie o delle Neritine? Vai a vedere che meraviglia! Diventano grosse e sono spettacolari. A dirla tutta però andrebbero evitate negli acquari nuovi perchè molto sensibili a cambiamenti nella chimica dell'acqua.
La cortecia non la puoi lasciare perchè marcisce alla svelta e ti inquinerebbe l'acqua di fosfati. Vedrai, è un pò di lavoro in più ma ti durerà tantissimo senza corteccia! Non preoccuparti per eventuali residui! Se è ben secco, dopo la bollitura sarà perfetto! Per sicurezza bollilo più a lungo ma stai tranquillo! Accortezza: la bollitura del legno rovina in modo irreparabile le pentole (di qualsiasi materiale!). Dopo è da buttare o usare solo per bollire altri legni.. :-) qundi non usare pentole nuove o se la compri pagala 5 Euro che son soldi che butti!
Per la Co2, c'è Francesco che la fa da solo.. io non ne so niente e non ho ancora capito quanto dura. Una ricetta, quella che è qui sul Forum, dovrebbe durare 25-30 giorni e il costo a bottiglia è di.. forse 1 Euro? :-) Comunque bisogna che ti scriva lui, su questo! :-)


boh a me ha detto di metterci anche questi in modo da accellelare i tempi..

si i legno è secco da più di un anno...peròsotto la corteccia ha questa cosa collosa..peccato perchè la corteccia immersa faceva un effetto rossastro stupendo..

i red cherry sono bellissimi, ma ci sono anche bianchi e rossi?
ma dove è la ricetta della co2 che non la trovo qui?
avatar
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Mer Giu 29, 2011 12:08 am

Ma accelerare non si puà proprio! La colonia batterica ci mette tot giorni a colonizzare un cannolicchio, come 100!
La ricetta è nello spazio di Luca, nella sola discussione c'è. Uno degli ultimi posts!

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Mer Giu 29, 2011 12:15 am

Elisa ha scritto:Ma accelerare non si puà proprio! La colonia batterica ci mette tot giorni a colonizzare un cannolicchio, come 100!
La ricetta è nello spazio di Luca, nella sola discussione c'è. Uno degli ultimi posts!

scusami ma non lo trovo mi puoi dare il link diretto?
avatar
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Mer Giu 29, 2011 9:16 am

Quella con cui mi sono trovata meglio è 1 lt di acqua, 500 gr di zucchero, 5 fogli di colla di pesce e lasci in frigo per 24-48 ore (deve gelatinizzare). Poi aggiungi 3/4 di panetto di lievito di birra disciolto in acqua tiepida (anche se le dosi del lievito non sono precise non fa nulla, al massimo si attiva prima la reazione.). Per una reazione super veloce aggiungi un mezzo cucchiaino di bicarbonato ma non dovresti averne bisogno. Se hai bisogno di una quantità diversa ti regoli tu, fai la proporzione..
A questo punto, in farmacia compri un tubicino da flebo, lo incastri nel tappo della bottiglia e all'altra estremità metti la porosa. Il flusso delle bolle è perfettamente regolabile tramite la rotellina già compresa nel tubicino che costerà tipo 1 Euro, giù di li!

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Mer Giu 29, 2011 12:27 pm

Elisa ha scritto:
Quella con cui mi sono trovata meglio è 1 lt di acqua, 500 gr di zucchero, 5 fogli di colla di pesce e lasci in frigo per 24-48 ore (deve gelatinizzare). Poi aggiungi 3/4 di panetto di lievito di birra disciolto in acqua tiepida (anche se le dosi del lievito non sono precise non fa nulla, al massimo si attiva prima la reazione.). Per una reazione super veloce aggiungi un mezzo cucchiaino di bicarbonato ma non dovresti averne bisogno. Se hai bisogno di una quantità diversa ti regoli tu, fai la proporzione..
A questo punto, in farmacia compri un tubicino da flebo, lo incastri nel tappo della bottiglia e all'altra estremità metti la porosa. Il flusso delle bolle è perfettamente regolabile tramite la rotellina già compresa nel tubicino che costerà tipo 1 Euro, giù di li!



e la valvola di non ritorno dove va? perchè ho guardato un po su internet in qualche forum e ne parlavano...però non ho capito dove va messa...poi la notte va chiuso o lasciato aperto?
avatar
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Mer Giu 29, 2011 1:16 pm

Claudio bisogna aspettare Francesco. Ce l'ho davanti e quindi potrei semplicemente descriverti il marchingegno ma sono una femmina e lascio stare! :-)

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Francesco il Mer Giu 29, 2011 1:34 pm

Allora Claudio, il "sistema" deve essere così preparato:

- prendi il tappo, lo buchi leggermente con la punta di un coltello, e gli infili dentro il contagocce;
- silicona il tappo dalla parte interna, facendo attenzione a non tappare il buco che c'è nello "spillone" del contagocce;
- alla fine del tubicino attacchi una porosa;

quando avrai la bottiglia "piena e operativa" :

- prendi un bicchiere d'acqua, pigi sul contagocce per comprimerlo, lo infili nel bicchiere e lasci che si riempia per poco più di metà d'acqua;
- attacchi la bottiglia e per qualche ora lasci il regolatore completamente chiuso;
- occhio a non muovere troppo la bottiglia una volta chiusa con il tappo, pena, un flusso irregolare di Co2;


Per la quantità di bolle da erogare e il tempo, dovresti darmi i valori della tua acqua, almeno Kh e Ph Smile


Ps. Questo è il risultato Smile Qui non c'è l'acqua, perchè mi è caduta nella bottiglia (avendo aperto la valvola troppo presto, non c'era ancora pressione nella bottiglia)


Francesco
Banned

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.05.11
Età : 27
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Mer Giu 29, 2011 3:45 pm

Elisa ha scritto:Claudio bisogna aspettare Francesco. Ce l'ho davanti e quindi potrei semplicemente descriverti il marchingegno ma sono una femmina e lascio stare! :-)

ehi che vuol dire che sei una femmina?? smettiamo di pensare che le donne sono inferiori a gli uomini...le donne hanno tantissimie qualità e sono bravissime! Smile quindi non dire così Smile
avatar
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Mer Giu 29, 2011 4:24 pm

Bisogna altresì guardare in faccia alla realtà e ammettere che sono più brave in cucina che in meccanica.. di solito! :-) Comunque scherzavo, ovviamente! :-)
Claudio per le piante hai deciso poi qualcosa?

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Mer Giu 29, 2011 4:38 pm

Francesco ha scritto:Allora Claudio, il "sistema" deve essere così preparato:

- prendi il tappo, lo buchi leggermente con la punta di un coltello, e gli infili dentro il contagocce;
- silicona il tappo dalla parte interna, facendo attenzione a non tappare il buco che c'è nello "spillone" del contagocce;
- alla fine del tubicino attacchi una porosa;

quando avrai la bottiglia "piena e operativa" :

- prendi un bicchiere d'acqua, pigi sul contagocce per comprimerlo, lo infili nel bicchiere e lasci che si riempia per poco più di metà d'acqua;
- attacchi la bottiglia e per qualche ora lasci il regolatore completamente chiuso;
- occhio a non muovere troppo la bottiglia una volta chiusa con il tappo, pena, un flusso irregolare di Co2;


Per la quantità di bolle da erogare e il tempo, dovresti darmi i valori della tua acqua, almeno Kh e Ph Smile


Ps. Questo è il risultato Smile Qui non c'è l'acqua, perchè mi è caduta nella bottiglia (avendo aperto la valvola troppo presto, non c'era ancora pressione nella bottiglia)




ma quanto dura il tutto? un mese? e la notte va chiuso? i risultati sulle piante si vedono?

dopo rivado a fare le analisi e te le dico
avatar
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Francesco il Mer Giu 29, 2011 4:43 pm

claudio massini ha scritto:ehi che vuol dire che sei una femmina?? smettiamo di pensare che le donne sono inferiori a gli uomini...le donne hanno tantissimie qualità e sono bravissime! Smile quindi non dire così Smile

Elisa è ottima anche in meccanica...E' la fisica il suo punto debole! XD Non le piace proprio! E poi è brava anche in cucina...Diciamo che è una donna da sposare Smile


Passando alle tue domande, il tutto dipende dalla quantità di Co2 che ti serve per tenere in equilibrio il sistema...Io personalmente non la chiudo di notte, ma tutto dipende dalle caratteristiche della tua vasca, come la quantità e il tipo di piante e i parametri chimici...Se posti i valori ti spiego come devi regolarti Laughing Laughing

Francesco
Banned

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.05.11
Età : 27
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Mer Giu 29, 2011 4:50 pm

claudio massini ha scritto:
Elisa ha scritto:Claudio bisogna aspettare Francesco. Ce l'ho davanti e quindi potrei semplicemente descriverti il marchingegno ma sono una femmina e lascio stare! :-)

ehi che vuol dire che sei una femmina?? smettiamo di pensare che le donne sono inferiori a gli uomini...le donne hanno tantissimie qualità e sono bravissime! Smile quindi non dire così Smile


mi piacerebbe ricreare una cosa del genere..

















che pianta è dell'ultima foto che fa da sfondo?
avatar
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Francesco il Mer Giu 29, 2011 6:35 pm

Potrebbe essere una Rotala Rotundifolia...Ma non saprei dirtelo con certezza..Appena torna Elisa te lo faccio dire, io e i nomi non andiamo molto d'accordo Smile Smile Smile Al momento hai delle piante? E quanta luce hai a disposizione in vasca?

Francesco
Banned

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.05.11
Età : 27
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Mer Giu 29, 2011 7:45 pm

Elisa è ottima anche in meccanica...E' la fisica il suo punto debole! XD Non le piace proprio! E poi è brava anche in cucina...Diciamo che è una donna da sposare
Di che avrà bisogno? Very Happy
Comunque, le prime due vasche che vedo sono sicuramente Olandesi. Ci vuole moltissima luce, neon potenti e specifici e dovresti modificare l'impianto illuminaziione del tuo Mirabello. Inoltre la cura che richiede un acquario di questo genere è inimmaginabile! Le composizioni che vedi sono frutto di layout particolari e difficili, da fare e mantenere. Quando inserirai le piante ti renderai conto di come sia praticamente impossibile riuscire a mantenere disposizioni del genere: le piante crescono, come e dove vogliono e ci vogliono cura, delicatezza e manualità per certi risultati! Ci vuole un talento particolare o comunque, un buon impianto luci! XD
La terza vasca è un Iwagumi con prato: ancora peggio. Non imbarcarti in una cosa del genere alla prima esperienza, te lo consiglio spassionatamente. Le piante sono quelle tipiche da prato che, per "farlo", questo prato, devono essere potate con una certa metodica e con altissima frequenza. Oltrettutto servono mesi e mesi e mesi di cure per ottenere una vegetazione del genere. E anche qui, il discorso luce, importantissimo. Ci vuole un Wattaggio molto alto.
Altro fattore importante, il fondo: servono substrati "tecnici" per acquari di questo genere e protocolli di fertilizzazione molto avanzati.
L'ultima vasca, a vederla così, pare un nano di una 20ina di litri. Muschi e Rotala Rotundifolia, confermo! :-) La quale, se non ha la luce che le serve, non stenta neanche un attimo a diventare verde come una normalissima pianta. Anzi, verde è, a parer mio, pure brutta!
Se posso darti un consiglio, per iniziare, piante facili, a crescita rapida (così fai esperienza sulle potature!), senza troppe esigenze di luce e fertilzzazione di base (starà a te poi sperimentare i vari protocolli). Sono tante poi le cose cui pensare :-)
Ps. La prossima volta che prendi foto da Google, citeresti la fonte sotto? :-)

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Mer Giu 29, 2011 11:16 pm

Francesco ha scritto:Potrebbe essere una Rotala Rotundifolia...Ma non saprei dirtelo con certezza..Appena torna Elisa te lo faccio dire, io e i nomi non andiamo molto d'accordo Smile Smile Smile Al momento hai delle piante? E quanta luce hai a disposizione in vasca?


no scusa volevo dire quella della penultima foto...quella a fili
avatar
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Mer Giu 29, 2011 11:29 pm

Elisa ha scritto:
Elisa è ottima anche in meccanica...E' la fisica il suo punto debole! XD Non le piace proprio! E poi è brava anche in cucina...Diciamo che è una donna da sposare
Di che avrà bisogno? Very Happy
Comunque, le prime due vasche che vedo sono sicuramente Olandesi. Ci vuole moltissima luce, neon potenti e specifici e dovresti modificare l'impianto illuminaziione del tuo Mirabello. Inoltre la cura che richiede un acquario di questo genere è inimmaginabile! Le composizioni che vedi sono frutto di layout particolari e difficili, da fare e mantenere. Quando inserirai le piante ti renderai conto di come sia praticamente impossibile riuscire a mantenere disposizioni del genere: le piante crescono, come e dove vogliono e ci vogliono cura, delicatezza e manualità per certi risultati! Ci vuole un talento particolare o comunque, un buon impianto luci! XD
La terza vasca è un Iwagumi con prato: ancora peggio. Non imbarcarti in una cosa del genere alla prima esperienza, te lo consiglio spassionatamente. Le piante sono quelle tipiche da prato che, per "farlo", questo prato, devono essere potate con una certa metodica e con altissima frequenza. Oltrettutto servono mesi e mesi e mesi di cure per ottenere una vegetazione del genere. E anche qui, il discorso luce, importantissimo. Ci vuole un Wattaggio molto alto.
Altro fattore importante, il fondo: servono substrati "tecnici" per acquari di questo genere e protocolli di fertilizzazione molto avanzati.
L'ultima vasca, a vederla così, pare un nano di una 20ina di litri. Muschi e Rotala Rotundifolia, confermo! :-) La quale, se non ha la luce che le serve, non stenta neanche un attimo a diventare verde come una normalissima pianta. Anzi, verde è, a parer mio, pure brutta!
Se posso darti un consiglio, per iniziare, piante facili, a crescita rapida (così fai esperienza sulle potature!), senza troppe esigenze di luce e fertilzzazione di base (starà a te poi sperimentare i vari protocolli). Sono tante poi le cose cui pensare :-)
Ps. La prossima volta che prendi foto da Google, citeresti la fonte sotto? :-)


allora di piante ho visto proprio oggi le anubias nane, la cabomba, la riccia fluitans ( e il negoziante mi ha detto che questa è adatta per farla attaccare a il legno, come mi piacerebbe fare a me...poi ho visto la vallisneria..queste sono quelle che mi piacciono più o meno...però di quelle rosse non ne aveva nessuna quindi non le ho viste, però mi piacerebbe molto anche una rossa..quale però?

le analisi che ho fatto oggi sono queste: Ph 8, Kh 6, Gh >14, N02 0, N03 10



per le foto scusami ma ho messo immagini google e so venute quelle
avatar
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Renato il Gio Giu 30, 2011 6:34 am

Claudio di quanti watts e' il tuo neon Question
avatar
Renato
Admin

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 31.12.09
Età : 54
Località : Chieti, Italia

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Francesco il Gio Giu 30, 2011 9:53 am

Allora, la pianta della penultima foto sullo sfondo è una Vallisneria...Tutte queste piante che hai citato sono comunque piante relativamente semplici da "coltivare" se hai un buon wattaggio e un impianto di co2...Al momento, la tua quantità di anidride in vasca è praticamente pari a zero, quidi metti l'impianto e lo imposti su un 20/25 bolle al minuto, giorno e notte, testando con regolarità e postando qui i valori Laughing Obiettivo: abbassare ph! Smile

Dunque, per le piante rosse io aspetterei prima di consigliarti qualcosa, hanno in linea di massima bisogno di molta luce, e vorrei conoscere il tuo wattaggio prima Smile

Un'ultima cosa..in quell'elenco di piante c'è l'Anubias..ecco, quella deve stare praticamente al buio e legata ad un legno/sasso, non interrarla altrimenti muore Laughing

Ah, per le piante...io ho delle potature che dovrei vendere...magari aspetto Elisa per parlarne e ti faccio sapere, se ti interessano sempre! Laughing

Francesco
Banned

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.05.11
Età : 27
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Elisa il Gio Giu 30, 2011 2:34 pm

Propongo una frenata generale! Razz
Il Mirabello 30, di base, ha una lampada da 11 W, quindi ti fornirà uno 0,4/0,5 W/l: le piante rosse rischiano di schiarirsi un pò ma a mio parere, puoi provare. Non avrai un rosso brillante ma non diventeranno neanche verdi scialbe! Punto secondo: abbassare il Ph? Ha scritto Massimo che il Gh è >14. Dubito che il Kh sarà a 2.. farà un bel tampone al Ph, il quale non si modificherà molto facilmente. Potrà variare al massimo di 0.5 punti ma la Co2 dovrebbe entrare in circolo con regolarità e in abbondanza. Quindi, obiettivo, scegliere pesci che amano in Ph alto, altrochè! Razz Altra cosa.. secondo me la pianta di sfondo non è una Vallisneria ma un Eleocharis, molto più filiforme.
Riguardo ai risultati del test: il vaore di No3 mi fa pensare che il picco di No2 non sia ancora avvenuto, quindi è necessario attendere ancora. Ti ho già chiesto qualche post fa se hai usato attivatori batterici o simili, ma non ricordo la risposta. :-)
Ultimo ma non ultimo:
per le foto scusami ma ho messo immagini google e so venute quelle
Non devi scusarti con me, figurati! Semplicemente è una cosa che chiede Renato, penso per correttezza/dovere verso il "proprietario" del file. Quando cerchi una foto su Google, comunque sia, nella barra degli indirizzi, puoi vedere il sito di appartenenza. Basta che lo scrivi sotto la foto.

Elisa
Banned

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 05.03.11
Età : 30
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Gio Giu 30, 2011 4:17 pm

Renato ha scritto:Claudio di quanti watts e' il tuo neon Question

è da 11 w
avatar
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Gio Giu 30, 2011 4:47 pm

Francesco ha scritto:Allora, la pianta della penultima foto sullo sfondo è una Vallisneria...Tutte queste piante che hai citato sono comunque piante relativamente semplici da "coltivare" se hai un buon wattaggio e un impianto di co2...Al momento, la tua quantità di anidride in vasca è praticamente pari a zero, quidi metti l'impianto e lo imposti su un 20/25 bolle al minuto, giorno e notte, testando con regolarità e postando qui i valori Laughing Obiettivo: abbassare ph! Smile

Dunque, per le piante rosse io aspetterei prima di consigliarti qualcosa, hanno in linea di massima bisogno di molta luce, e vorrei conoscere il tuo wattaggio prima Smile

Un'ultima cosa..in quell'elenco di piante c'è l'Anubias..ecco, quella deve stare praticamente al buio e legata ad un legno/sasso, non interrarla altrimenti muore Laughing

Ah, per le piante...io ho delle potature che dovrei vendere...magari aspetto Elisa per parlarne e ti faccio sapere, se ti interessano sempre! Laughing

sei sicuro che sia una vallisneria? a me sembra molto più fine..
ma questo impianto di co2 artigianale è pericoloso? può scoppiare? perchè ho letto che a qualche d'uno è successo..
avatar
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  claudio massini il Gio Giu 30, 2011 4:51 pm

Elisa ha scritto:Propongo una frenata generale! Razz
Il Mirabello 30, di base, ha una lampada da 11 W, quindi ti fornirà uno 0,4/0,5 W/l: le piante rosse rischiano di schiarirsi un pò ma a mio parere, puoi provare. Non avrai un rosso brillante ma non diventeranno neanche verdi scialbe! Punto secondo: abbassare il Ph? Ha scritto Massimo che il Gh è >14. Dubito che il Kh sarà a 2.. farà un bel tampone al Ph, il quale non si modificherà molto facilmente. Potrà variare al massimo di 0.5 punti ma la Co2 dovrebbe entrare in circolo con regolarità e in abbondanza. Quindi, obiettivo, scegliere pesci che amano in Ph alto, altrochè! Razz Altra cosa.. secondo me la pianta di sfondo non è una Vallisneria ma un Eleocharis, molto più filiforme.
Riguardo ai risultati del test: il vaore di No3 mi fa pensare che il picco di No2 non sia ancora avvenuto, quindi è necessario attendere ancora. Ti ho già chiesto qualche post fa se hai usato attivatori batterici o simili, ma non ricordo la risposta. :-)
Ultimo ma non ultimo:
per le foto scusami ma ho messo immagini google e so venute quelle
Non devi scusarti con me, figurati! Semplicemente è una cosa che chiede Renato, penso per correttezza/dovere verso il "proprietario" del file. Quando cerchi una foto su Google, comunque sia, nella barra degli indirizzi, puoi vedere il sito di appartenenza. Basta che lo scrivi sotto la foto.



allora che pesci consigli con un ph alto? ma con questa co2 potrei riuscire a far attaccare la riccia al tronco o qualche altro muschio?

no non ho usato nessun attivatore batterico..
avatar
claudio massini

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 22.06.11
Età : 36
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Re: Incominciamo..."Mirabello" 30 litri

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum